SERIGRAFIA INDUSTRIALE PER STAMPE TESSILI

Biglietto da visita

 

 

 


  • Grafica
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
      aaaaL'introduzione nel mercato di elaboratori sempre piu' potenti e di nuove stampanti laser o a getto di inchiostro sempre piu' rapide e ad alta definizione, ha permesso lo
    • aaaasviluppo dello studio grafico della COLORSIND. Attualmente tutti i disegni vengono sviluppati a computer (sistema windows), sia che ci giungano via e-mail, sia che
    • aaaaci giungano fisicamente e poi li elaboriamo con uno scanner. Li manipoliamo (selezione colori, quadricromia, esacromia, pentacromia), quindi li riportiamo
    • aaaasu pellicola tramite nostre fotounità. I materiali che utilizziamo sono specifici per ottenere ottimi risultati nella realizzazione delle pellicole adatte alla fotoincisione dei
    • aaaatelai serigrafici per mezzo di stampante laser o stampante e plotter a getto di inchiostro. La tecnologia da noi usata e' particolarmente innovativa, ed e' interessante
    • aaaain quanto permette una ottima definizione (fino a 53linee/cm), ottimo livello di nero, velocita' di gestione, e soprattutto ci consente di ottenere pellicole direttamente
    • aaaain stampa con dimensioni fino a 62 cm di larghezza senza limiti di lunghezza. La tecnologia a getto di inchiostro, effettua la stampa senza alcun riscaldamento del film
    • aaaadi supporto, per cui assicura un ottimo registro anche quando realizziamo pellicole per quadricromie con minime tolleranze di registro. Utilizziamo un plotter
    • aaaaEPSON 7580 adattato alla stampa di pellicole (larghezza utile di questa stampante 62 cm). Per ottenere ottimi risultati utilizziamo un apposito inchiostro nero, ad
    • aaaaelevata opacità (JET BLACk FILM) sviluppato appositamente per la stampa a getto di inchiostro in modo che la stampa ottenuta su pellicola sia completamente opaca
    • aaaaalla luce. Inoltre le pellicole che utilizziamo come supporto sono perfettamente trasparenti e offrono una ottima stabilità dimensionale e ricettività al sopradescritto
    • aaaainchiostro. I film di cui disponiamo, sono in fogli A4+ e A3+ e in rotoli per plotter.
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaa
  • Impianti stampa
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaNoi vogliamo fornire al nostro cliente un lavoro il piu' possibile perfetto. Per questa ragione tutto viene approntato e realizzato al nostro interno. E' importante che ogni
    • aaaapassaggio sia "pensato" sul risultato finale. La tesatura, l'incollaggio e l'applicazione delle emulsioni sul telaio, realizzato in profilo metallico leggero, devono offrire
    • aaaacertezza di uniformita', ottenibile con precisione di pressione data, e controllo sull'inclinazione della racla, elementi, che possono portare uno spessore di emulsione
    • aaaaprestabilito dalle esigenze. Si depone su un telaio, uno spessore di gelatina uniforme, con un numero di mani interne o esterne in una sequenza prefissata a seconda
    • aaaadella quantita' di inchiostro da depositare in stampa. La COLORSIND ha fatto una scelta importante, quella di non recuperare il telaio, e questo per evitare la presenza
    • aaaadi immagini fantasma e tutte quelle componenti esterne alla serigrafia che potrebbero creare problemi. Per sicurezza, quindi preferiamo costruirci sempre un telaio
    • aaaanuovo sul quale, naturalmente prima di procedere verso le fasi successive, verifichiamo che il numero di fili, il tensionamento e l'incollaggio, siano stati eseguiti a
    • aaaaregola d'arte. La fase successiva e' la fotoincisione, ottenuta con un espositore verticale computerizzato che, per ottenere risultati in linea con le operazioni precedenti,
    • aaaae' dotato di un misuratore di luce che arriva sul telaio e ci permette quindi di compensare l'invecchiamento della lampada o lavorare a mezza potenza. La fase
    • aaaadell'impressione della matrice e' un momento dove l'esperienza, unita alla sensibilita', puo' giocare un ruolo importante, specie se facilitata dagli automatismi che ci
    • aaaaoffrono le nostre attrezzature, tra le piu' moderne. I nostri archivi ci permettono di controllare ed eventualmente correggere il lavoro. Lo sviluppo del telaio e'
    • aaaaconseguente a quello che quest'ultimo tipo di controllo ci avra' indicato.
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaa
  • Colori
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaLa serigrafia è una tecnologia di stampa estremamente versatile, permette ottimi risultati decorativi con eccezionale solidità della stampa ed e' applicabile su
    • aaaaqualunque materiale ad oggi utilizzato nell'industria. La tecnologia odierna permette risultati eccezionali come definizione e flessibilità di applicazione, e recentemente
    • aaaai suoi sviluppi ne hanno permesso un piu' ampio utilizzo nel settore industriale. La COLORSIND è specializzata nella produzione di stampe sul settore tessile. Le basi
    • aaaaper fare i colori che adoperiamo, si distinguono per caratteristiche tecniche molto innovative ed avanzate derivate da una nostra particolare attenzione al
    • aaaasoddisfacimento delle richieste dei nostri clienti ed alla particolare cura che poniamo nell'acquisto di prodotti sempre aggiornati anche da un punto di vista del ridotto
    • aaaaimpatto ambientale. Alcuni esempi dei prodotti da noi usati per le nostre serigrafie: NEWTEX Linea di basi coprenti, trasparenti con mano morbida e bianchi in base
    • aaaaacquosa totalmente innovativa in quanto a ridotto contenuto di formaldeide in tutte le sue componenti e quindi perfettamente in linea con le recenti normative europee
    • aaaastatunitensi e giapponesi (law 112). SUPERFLEX Per la stampa di lycra e tessuti elasticizzati. CROMATEX Un sistema di paste all'acqua da stampa tessile con
    • aaaaprestazioni estremamente elevate. NOVALAC-EXP Basi ad acqua pigmentabili o bianche per ottenere effetti a rilievo tramite un rigonfiamento di questo inchiostro in
    • aaaaforno. Presenta una buona adesione anche su differenti composizioni di tessuto. PLAST 24 Linea di inchiostri plastisol per la stampa tessile, specifici per la stampa
    • aaaadiretta su capi in cotone e misti. Presentano una ottima coprenza e morbidezza. E' disponibile anche un bianco specifico per essicazione intermedia (serie fast).
    • aaaaPLASTOGLASS Linea di trasparenti e basi neutre coprenti sviluppate per ottenere particolari effetti a rilievo sia trasparenti che coprenti sia lucidi che opachi.
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaa
  • Produzioni
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaParco macchine adottato in COLORSIND: N,2 MACCHINA AUTOMATICA 18/8 programmata per l'avvio e l'arresto sequenziale, sollevamento indipendente delle testate
    • aaaadi stampa, dotata di spazi intermedi con cappe di essicazione e dispositivo di stampa all-over, regolazioni in continuo di pressioni ed inclinazioni racle-raschietti
    • aaaaindipendenti, bloccaggio pneumatico dei telai da stampa, sagome in alluminio alveolare ad elevata planarita'. 18 stazioni con 8 testate di stampa. N.1 MACCHINA
    • aaaaPER STAMPA MANUALE SEMIAUTOMATICA 8/8 e N.2 MACCHINA PER STAMPA MANUALE 6/6 permettono di ottenere stampe a piu' colori fino a 8, su pezzi tagliati o
    • aaaasu capi di abbigliamento gia' confezionati o semiconfezionati, con la massima precisione, innovative nel sistema dei telai a caduta, dotate di un nuovissimo sistema di
    • aaaaregistri meccanici che ne garantiscono la ripetivita'. Le usiamo per campionature, per medie produzioni, e per lavorazioni artistiche particolari, sono fornite di doppia
    • aaaarotazione e di regolazioni micrometriche sui gruppi porta telaio. 6/8 stazioni con 6/8 testate di stampa. 2 FORNI per l'essicazione e la polimerizzazione degli inchiostri
    • aaaaserigrafici studiati appositamente per l'impiego nel settore tessile. L' evaporazione dell'acqua e dei solventi e' garantita da resistenze corazzate ad alette, resistenze
    • aaaainfrarossi al neon ad irradiamento, e da resistenze infrarossi ceramicate ad irradiamento indiretto. Controllo della temperatura costante e regolabile, sistema a
    • aaaaventilazione forzata e canalizzata per il ricircolo d'aria, nastro trasportatore in vetro-teflon resistente fino a 350 gradi. Filtri riciclo aria amovibili, coibentazione garantita
    • aaaaper l'abbattimento termico, larghezza nastro 1800 mm, Lunghezza nastro 12000 mm.
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaa
  • Web design
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaIl web designer si occupa dell'aspetto visivo e del coinvolgimento emotivo di siti Web business to business e business to consumer . Il web designer
    • aaaarisolve i problemi di comunicazione dei suoi clienti, valorizzando l'identità del marchio in modo specificamente pensato per il web, sfruttandone i punti
    • aaaadi forza, conoscendo le possibilità offerte dalla tecnologia. Collabora con il gruppo di lavoro e con il cliente per realizzare siti che siano accattivanti
    • aaaadal punto di vista grafico, abbiano un buon impatto visivo, siano semplici da navigare , compatibili con le esigenze dei visitatori e accessibili utilizzando
    • aaaabrowser e componenti diversi. A lui spetta il compito di coniugare design e navigazione mediante l'utilizzo delle tecnologie disponibili. Le sue funzioni si
    • aaaaarticolano in diversi compiti, svolti in collaborazione con un team di lavoro. Il web designer è fondamentalmente un comunicatore, capace di coniugare
    • aaaale esigenze del cliente, con quelle degli utenti.
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    • aaaaaaaaaa

 

aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Dichiarazioni conformita

CERTIFICAZIONI

Inks and chemical specialties

Tabelle di riferimento per effetti di stampa

Filosofia e investimenti

INDUSTRY 4.0

Galleria di effetti speciali

CAMPIONI E TECNICHE DI STAMPA

 

 

L'Oeko-Tex® Standard 100 è un sistema di controllo e certificazione uniforme per tutto il mondo tessile dalle materie prime, ai semilavorati e ai prodotti finiti in tutte le fasi di lavorazione. I controlli sulle sostanze nocive comprendono sostanze regolate e vietate per legge, prodotti chimici noti per essere nocivi alla salute e parametri per salvaguardare la salute. La certificazione di un prodotto tessile verificato in accordo ad una delle quattro classi di prodotto Oeko-Tex® dipende dalla sua destinazione d’uso. più un prodotto è a contatto con la pelle più restrittivi sono i requisiti. I produttori possono etichettare i prodotti o gruppi di articoli analizzati con successo con il marchio Oeko-Tex® o pubblicizzarli in altre forme, purché sia stato provato attraverso complete analisi di laboratorio, che tutte le componenti e gli accessori soddisfano senza eccezione i criteri di controllo richiesti. Il certificato rilasciato vale per un anno e può essere rinnovato tutte le volte che lo si richiede.

 

 

 

OEKO-TEX STANDARD 100